Stories of boulder stories of bandits…

….Giovedì avevo fatto un ottimo tentativo ma spesso le cose non vanno come desideri….. sabato sotto questo incredibile pezzo di roccia (la leggenda narra fosse la casa di un bandito)
le cose sono andate in modo diverso.

“Pascale Panedda” è stato salito per la prima volta tre anni fa dal mio amico Angelo Marratzu in una versione decisamente più corta. La versione integrale con partenza dall’inizio della grotta e’ sempre rimasta un progetto nel quale il mio amico penso non ci abbia mai creduto più di tanto, forse, con i suoi 22/23 movimenti circa, troppo lontano dalla sua idea di boulder.

Tutto e’ iniziato l’anno scorso, durante il quale ho ripetuto la versione più breve, subito mi è venuto lo stimolo di provare l’intera linea, ma dopo qualche buon tentativo l’arrivo del caldo ha rimandato tutto alla stagione più fresca.

Devo essere sincero: il video di Angelo è stato fondamentale per capire l’esatta esecuzione del passo chiave. Credo sia stata geniale la sua soluzione, assolutamente non facile da trovare, sopratutto quando si è soli a scalare e dove non lo ha mai fatto nessuno prima.

Mi sento fortunato ed emozionato per essere stato in grado di chiudere  il cerchio su questo blocco, ora in qualche modo ho anche io contribuito ad aggiungere un po ‘di storia alla casa del bandito!

Per quanto riguarda la difficoltà  penso possa essere attorno  al  7c, vedremo in futuro.

Filippo.

Please enter an Access Token on the Instagram Feed plugin Settings page

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *