Entrées par Andrea Tosi

Arrampicatori Culturisti (capitolo 4)

In fin dei conti, arrampicare è proprio questa eterna tensione, è il passaggio da un equilibrio all’altro. Non un equilibro, non l’altro, ma il « mentre » che li divide. L’intensità del nostro sport vive di questa incertezza. Vive dell’istante in cui la mano trova respiro. Roccia, aria , roccia.

Arrampicatori Culturisti (capitolo 3)

Patrick sapeva che stava rischiando di compromettere la gara per un capriccio molto personale… era mosso – appunto – dalle “peggiori intenzioni”, ma quando sai fare molte cose e sai farle bene, del risultato ti frega il giusto. La felicità è altrove, in quella musichetta privata che ci canta dentro quando siamo veramente felici.

Petra Campana

… ho fatto gare piangendo tra un blocco e l’altro, ma poi mi sono stancata di questa situazione. Oggi scalo meno tesa perché vedo tutto come un regalo. Ho svoltato in una gara, sempre a Bressanone, ho girato la situazione dal lato giusto.

Preferirei potervi dire « brave! »

Non offendetevi se vi dico che siete delle vere « selvagge ». Siete in grado di scorgere nelle crepe di questa società una possibile linea di sviluppo e lo fate con la certezza che il « buon senso comune » sembra andare in un’altra direzione e che ne pagherete il prezzo ogni volta che sarete lì, pronte a occupare un posto di rilievo in una struttura o in un lavoro che non « è da donna ».

Le scarpette di Laura

Laura Rogora completa una storica impresa: oro in lead, oro boulder e oro anche nella combinata.
Edimburgo, Scozia. Campionato Europeo 2019 di arrampicata lead. Secondo posto.
Laura sale sul podio e si mette al collo una medaglia d’argento. Ma… che scarpe aveva ai piedi?