Emanuele Pellizzari

Product Manager WildClimb.

Sono oramai 18 anni che seguo le scarpette, prima come controllo qualità con un brand, poi come R&D con M&M calzaturificio, passando per un’esperienza “anglo-koreana”.
Sostanzialmente ho imparato dalla scuola calzaturiera di Montebelluna, e pure da quella americana (koreana), e ciò è abbastanza unico.
Più di un milione, ma meno di due, di calzature sono state prodotte  su forme da me ideate.

Arrampicatoriamente parlando ho due 8b+, un centinaio di vie di grado 8, 8a a vista e 7c+ boulder. Alcune spedizioni in Pakistan, Madagascar, Equador, Patagonia. Una discreta conoscenza dell’ambiente dolomitico e delle cascate/couloir di ghiaccio.
Sposato (ancora:-) e tre figli.
Vincitore con Luca Maspes e Mauro Bubu Bole di un Polartec Challenge.
Non a scopo di lucro vendo materiale per l’attrezzatura di siti di scalata sportiva.

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

Storie

Foto: Giovanni Danieli

L’ultimo giro di trave

Sporcatevi le mani, fate che siano bianche a tal punto da non distinguere più palmo e polvere, è ora di appendersi a del semplice legno e cercare di dimenticare gli insegnamenti di fisica ricevuti a scuola.

Le “Dagara” spiegate bene

Le “Dagara” spiegate bene…
Dagara è una parola che non significa nulla. Pura fantasia di Marco Marastoni, che ne ha curato anche la grafica.

Luca Schiera sul Bhagirathi IV

Passati quattro anni abbiamo capito che dovevamo ritentare di salire il Bhagirathi IV, nel Garhwal himalayano.

This post is also available in: Inglese Tedesco Francese