Scarpette

Pantera

La scarpetta più wild

Mangusta

La pantera più fast

Pantera 2.0

Lo strumento per la placca

Pantera Laser

Perfetta per ogni inclinazione

Dagara

Morbida come un guanto

Bat

Precisione con il massimo comfort

Wildclimb

^

Azienda

Chi siamo
^

Pensiero

La nostra filosofia
^

Rivenditori

Negozi e rivenditori

Innovazione

^

Guida alla scelta

Ti aiutiamo a scegliere
^

Tecnologia

Le nostre tecnologie

Wild Stories

^

Ambasciatori

I nostri wild climbers
^

Storie

Racconti e storie selvagge
^

News

Scopri le nostre news
^

Climbeer

Mappe e anagrafe verticale

ACCOUNT

Il mio account

Il mio Carrello

le nostre

TECNOLOGIE

È difficile parlare delle nostre tecnologie… In fondo ne abbiamo una sola a fondamento di tutte le altre. La passione per l’arrampicata è la nostra tecnologia. Da questo, e solo da questo sentire deduciamo tutte le altre. 

le nostre

TECNOLOGIE

È difficile parlare delle nostre tecnologie… In fondo ne abbiamo una sola a fondamento di tutte le altre. La passione per l’arrampicata è la nostra tecnologia. Da questo, e solo da questo sentire deduciamo tutte le altre. 

suole

Ricerca

Ricerca continua e test. Se nelle dita è nascosta la potenza, nelle gomme risiede il controllo. E, a dirla tutta, se non c’è controllo, la potenza non si esprime. Selvaggi e mai paghi, proviamo e sviluppiamo mescole senza sosta. Un esempio? Altaderenza, il nuovo composto che equipaggia la nuova BAT: da provare!

Ma una scarpa non è solo suola. Son tiranti, fascioni e mescole morbide per il dorso del piede. Non ci fermiamo mai allo status del momento. Siamo selvaggi e guardiamo sempre altrove!

Intersuola

Idee

 Tra roccia e piede, oltre a gomma e sottopiede, c’è posto anche per un supporto: l’intersuola. C’è anche quando non c’è. In Dagara, l’intersuola è il microfilm del materiale bicomponente che realizza il sottopiede: minimo spessore tra piede e roccia, massimo feeling.

All’altro lato della luna troviamo l’intersuola di Pantera 2.0, una “piantina” rigida che arriva quasi al tallone per trasmettere tutta la forza possibile sugli appoggi più infidi. Tra i due estremi un portfolio di spessori, forme e idee innovative.  Sotto Pantera laser abbiamo messo un “pettine”: una intersuola tagliata trasversalmente in punti prestabiliti per… beh, provatela e capirete cosa significa essere “allround”.

Tomaia

Coraggio

Microfibra bidirezionale: siamo stati i primi a crederci. Poi, ancora microfibre, di varie foggie e vari spessori, ma soprattutto, nuove lavorazioni “ante litteram”: Pantera Laser deve il suo nome anche ai fori sulla tomaia. Lavorati al laser, appunto. Grafiche utili a modulare l’estensibilità della microfibra, alette di gomma che “invadono” il dorso della scarpa nei punti di flessione per mediare tra la sensibilità della suola con la necessità di mantenere una buona spinta. Allacciature “smart” scorrono veloci e precise negli appositi occhielli di Grip Laces o Pantera Laser. Innovare richiede coraggio, non ultimo, il coraggio di non cambiare. Quello che sappiamo fare bene lo conserviamo. Diventeremo di moda, è solo questione di tempo, il tempo di essere fuori moda.

Brevetti

Tecnologia

Maneggiamo molti materiali e ricerchiamo nuove tecnologie, non vuoti acronimi!
Abbiamo fatto scarpe con vari sistemi e non siamo mai stati interessati al fumo, alle sigle buone, forse, per i cruciverba. Le scarpe vanno bene o vanno male. Si scala con l’emozione, con il lato istintivo e selvaggio del sentire… Ai rebus di consonanti ci si pensa solo quando la noia deve essere ingannata. Se può fare piacere, abbiamo anche noi le Wild Microfiber, gli H torsion, i power wing, i C3 cotton, e tanti altri nomi che usiamo noi del settore… ma ci intendiamo meglio se parliamo di cotoni intrecciati, di fascioni laterali che supportano la tomaia, di costruzioni particolari in gomma per contenere la zona plantare… Siamo “Wild” e ci siamo stancati anche di questo continuo nominare “trovate” e “soluzioni”. Il sottilissimo compound del sottopiede di Dagara… non ha nome. Del resto, é la scarpa che ci parla, da sola, quando è al piede. Inutile creare rumore di fondo con fumose sigle… la voce che ci parla dell’appoggio si sente meglio quando c’è silenzio.

Forme

Chiarezza

Scalzi e in posizione eretta. Guardate i vostri piedi, la loro sagoma. Immaginate ora di “vestirli”. Quella è la forma naturale. Ci intendiamo eh… ognuno ha il proprio piede: greco, egizio, romano, celtico… eppure, se immaginate di essere di fronte a una parete verticale e di dover alzare un piede per caricare, agganciare, un appoggio molto alto e laterale, noterete che tutti i piedi si comportano allo stesso modo: si inarcano e cercano di “prendere” l’appoggio con l’alluce. Ecco tutto, non serve aggiungere nulla per capire il motivo per cui le scarpette si sviluppano in forme che a partire dalla base “neutra”, si inarcano verso il basso (camber) e si sviluppano verso l’alluce (asimmetria).
Campionare le posizioni in punti particolari di questo movimento che vede il piede alzarsi verso l’alto è il passo successivo che porta alle forme utilizzate per costruire i vari modelli…

 

Featured products

Asimmetrica come "Pantera" in tutte le sue incarnazioni, moderatamente asimmetrica come la morbidissima "Dagara", calzata naturale e confortevole per la nuova "Bat". Rovista nella cassetta e trova il tuo strumento.

Visita il nostro shop
e scopri tutti i nostri prodotti!

Ne abbiamo per tutti i gusti

LE NOSTRE

TECNOLOGIE

La nostra tecnologia è l'entusiasmo e l'esperienza sul verticale. Il resto conta meno e sono marchi registrati. Microfibre, cotoni intrecciati, lavorazioni Laser e ricerca sulle gomme: WildClimb è selvaggia, non si accontenta mai dell'esistente ed è sempre alla ricerca dello stato dell'arte.

LE NOSTRE

TECNOLOGIE

La nostra tecnologia è l'entusiasmo e l'esperienza sul verticale. Il resto conta meno e sono marchi registrati. Microfibre, cotoni intrecciati, lavorazioni Laser e ricerca sulle gomme: WildClimb è selvaggia, non si accontenta mai dell'esistente ed è sempre alla ricerca dello stato dell'arte.

Filippo Manca: Ichnusaite di Sardegna

Ciao Filippo. Posso registrare la telefonata? Ho appena finito di vedere “Narcos” … cosi mi metti l’ansia da registrazione… Tranquillo: tutto sarà usato contro di te!   Sei nato in Sardegna, (Nuoro), nel 1988, scali da 12 anni e hai iniziato nella palestrina di...

Asja Gollo: la forza di saper esitare.

Asja Gollo nel 2018: primo posto coppa italia lead a Brugherio primo posto coppa italia lead a Verona primo posto coppa italia lead a Campitello di Fassa primo posto classifica generale coppa italia lead 2018 secondo posto campionato italiano lead a Brunico sesto...

È un anno che dimenticheremo

Ceredo Alta Questo è un anno che dimenticheremo, altroché.  La retorica, per oggi, lasciamola riposare. L’anno 2020 lo dimenticheremo, come tutti gli altri. Se non altro per poter dormire sonni tranquilli, per riuscire ancora una volta a girare lo sguardo lontano...

Luca Malosti

Arrampicata Luca Malosti Sono nato nel 2003 nella Valle Dell’Orco dove, all’età di quattro anni ho cominciato a scalare le mie prime vie in falesia, negli ultimi anni mi sono approcciato al mondo delle competizioni sia di lead che di boulder, rimanendo sempre fedele...

Diego Curri

Arrampicata Diego Curri Nato il 07/07/1983, ho iniziato ad arrampicare nel 1990, da piccolino avevo 7 anni, nella zona della Gola di Frasassi Marche. Da lì in poi ho sempre continuato anche se con delle pause. Negli ultimi anni mi ci sono dedicato di più. Ho viaggiato...

Matteo Marrocchi

Arrampicata Matteo Marrocchi Sono nato il 10/6/2000 ed ho iniziato ad arrampicare all'età di 6 anni alla climbing side,la palestra di mio padre a Roma. Cerco di essere un atleta abbastanza completo quindi pratico più o meno tutte le specialità, ma quella in cui mi...

Claudio Migliorini

Arrampicata Claudio Migliorini Nato il 02 aprile 1981, ho scoperto l'arrampicata nel 2006 grazie ad un amico. Le prime esperienze le ho fatte su una struttura artificiale a Cerlongo, un piccolo paese del Mantovano vicino a dove abitavo. Di lì a poco le prime...

Cristian Zenerino

Arrampicata Cristian Zenerino classe 1990. Inizio a scalare nel 2006 nella falesia di casa "Traversella"(Valchiusella) e nasco, non senza difficoltà, falesista. La mia attività principale è il bouldering. (Non disdegno qualche giornata in falesia in onore dei vecchi...

Andrea Ebner

Arrampicata Andrea Ebner Anno di nascita 1996. Ho iniziato a scalare a 6 anni. I miei genitori (che arrampicano entrambi) mi hanno portato con loro sia nelle zone vicine al lago di Garda che in palestra a Bressanone In palestra preferisco il boulder, in falesia...

Laura Rogora

Arrampicata Laura Rogora Sono nata... Scalo... Beh, diciamo che finisco spesso sui giornali :-)Prodotti preferitiToglieteti tutto ma non le mie Pantera 34,5. E se proprio devo correre, allora scelgo le nuove Bat, 34,5, nella loro versione speed.[dgpc_product_carousel...

Gianluca Bosetti

Arrampicata Gianluca Bosetti Nato nel 198, ho iniziato a scalare nel 2001 a Lumignano Adoro il Boulder e sono un "Globetrotter" senza fissa "dimora" Un motto? Wild Climb!!!Prodotti preferiti La mia scarpa preferita é Mangusta, numero 39.5[dgpc_product_carousel...

Davide Curzi

Arrampicata Davide Curzi Sono nato il 2 luglio 1989 ad Ancona, nelle Marche. Ho iniziato ad arrampicare nel 2014 a 25 anni in quel di Milano per puro caso, da appassionato estremo di cinema, ho sempre seguito qualsiasi rassegna passasse in cineteca, tra cui quella del...