Scarpette

Pantera

La scarpetta più wild

Mangusta

La pantera più fast

Pantera 2.0

Lo strumento per la placca

Pantera Laser

Perfetta per ogni inclinazione

Dagara

Morbida come un guanto

Bat

Precisione con il massimo comfort

Wildclimb

^

Azienda

Chi siamo
^

Pensiero

La nostra filosofia
^

Rivenditori

Negozi e rivenditori

Innovazione

^

Guida alla scelta

Ti aiutiamo a scegliere
^

Tecnologia

Le nostre tecnologie

Wild Stories

^

Ambasciatori

I nostri wild climbers
^

Storie

Racconti e storie selvagge
^

News

Scopri le nostre news
^

Climbeer

Mappe e anagrafe verticale

ACCOUNT

Il mio account

Il mio Carrello

essere ancora in grado

da | Giu 22, 2017 | Climb | 0 commenti

Ricorderò male.

Una foto.

Papillon; Boreal ai piedi,  buchi di Lumignano: Mauro Dell’Antonia.

Sarà uno dei casi in cui la memoria diventa “creatrice” di un passato che si è svolto diversamente.

Credo fosse un vecchio Alp: cose che risalgono agli anni ’90.

Poco importa.

Mauro torna alle cronache in questi giorni, non che sia mai sparito, ma dopo più di un ventennio di scalate, lo leggiamo “ancora” in grado di migliorare il suo grado.

E per farlo, calza ai piedi WildClimb Pantera V.

Di certo ha tanta esperienza quanta forza sulla tacca, e noi siamo contenti che dopo tanti km fatti sulla punta dei piedi, Mauro abbia scelto come strumento per la sua prestazione una nostra scarpa.

Il ragionamento si allarga a tutti quei giovani vecchietti – un nome su tutti: Marco Savio – che calzano i nostri prodotti e spingono ancora forte sui piedi.

Dopo tanto scalare approdano in WildClimb e trovano sempre, nella famosa cassetta degli strumenti, la scarpa più adatta per le loro performance.