Scarpette

Pantera

La scarpetta più wild

Mangusta

La pantera più fast

Pantera 2.0

Lo strumento per la placca

Pantera Laser

Perfetta per ogni inclinazione

Dagara

Morbida come un guanto

Bat

Precisione con il massimo comfort

Wildclimb

^

Azienda

Chi siamo
^

Pensiero

La nostra filosofia
^

Rivenditori

Negozi e rivenditori

Innovazione

^

Guida alla scelta

Ti aiutiamo a scegliere
^

Tecnologia

Le nostre tecnologie

Wild Stories

^

Ambasciatori

I nostri wild climbers
^

Storie

Racconti e storie selvagge
^

News

Scopri le nostre news
^

Climbeer

Mappe e anagrafe verticale

ACCOUNT

Il mio account

Il mio Carrello

Toglietemi tutto ma non le mie Pantera

da | Apr 24, 2021 | Climb, news, storie | 0 commenti

Quante cose sono cambiate dal 2016…

A quel tempo una giovanissima Laura Rogora saliva il suo primo 9a. Era “in” WildClimb da circa sei mesi.

Un traguardo, quella via, uno dei tanti che taglierà in questo lasso di tempo che ci separa dalla data odierna.

Inutile contare le vie salite, le medaglie messe al collo e i gradini saliti per alzare le braccia al cielo.

Il rischio di perdersi nel conteggio è alto.

Risultati sempre in crescita e sempre di maggior livello e importanza.

Dalla Coppa Italia alla Coppa del Mondo, 9a, 9a+, 9b, sempre con Pantera Rossa ai piedi!

Il prossimo traguardo?

È stato rimandato di un anno ma è ormai alle porte: Laura parteciperà a quell’insieme di competizioni ispirate ai giochi sacri dell’antichità che solitamente si ripete ogni quattro anni.

Difficile orientarsi in questa crescita senza considerare una costante.

Inevitabilmente, la “misura” del cambiamento, di ogni cambiamento, è data da un elemento stabile che lo quantifica.

Ed è proprio qui che volevamo arrivare…

Questo scritto dovrebbe essere un “comunicato stampa”, ma, a noi,che siamo selvaggi, la formalità veste male.

Semplicemente questo: siamo orgogliosi di comunicare che l’unità di misura della crescita di Laura non cambierà per i prossimi anni.

Infatti, Laura Rogora ha rinnovato il suo contratto con WildClimb.

L’elemento immutabile, il metro di misura, (che sarebbe da conservare al Louvre accanto al regolo di platino e iridio utilizzato come “metro campione”) è senza dubbio la scarpetta WildClimb Pantera Rossa numero 34,5.

E noi non cambieremo di una virgola Pantera Rossa!

Parafrasando un vecchio e famoso spot: “toglietemi tutto, ma non le mie Pantera!”.